SUTERA -  RINNOVO DI MEMORIA PER LILLO ZUCCHETTO  di Elisa Difranco

A Sutera si mantiene vivo il ricordo di Lillo Zucchetto e l’intera comunità si prepara a commemorare l’agente di polizia, di origini suterese, ucciso a Palermo il 14 novembre 1982 per mano mafiosa mentre conduceva una delicata operazione investigativa per la cattura di pericolosi latitanti. La memoria di questa figura rappresentativa della lotta alla criminalità organizzata, non è impressa soltanto nella mente dei grandi ma soprattutto dei giovani, che pur non avendolo conosciuto, hanno saputo cogliere la testimonianza della sua coscienza civile e ne hanno assorbito i valori antimafiosi. Sono proprio i ragazzi dell’associazione Soter, che in collaborazione all’amministrazione comunale di Sutera, stanno lavorando per organizzare, come ogni anno, la “tre giorni” dedicate al ricordo di Lillo Zucchetto. “Per il trentunesimo anniversario dall’assassinio dell’eroe suterese – commenta il presidente della Soter Michelangelo Landro - oltre alla messa commemorativa e alla deposizione della corona di fiori nel busto marmoreo in piazza Zucchetto, sono previste altre due importanti manifestazioni: la 2° edizione del premio di poesia “Lillo Zucchetto”, che anche quest’anno punta alla valorizzazione della personalità e del lavoro dell’agente di polizia e la cerimonia conclusiva con il convegno “Siamo vittime di serie B. Sulla diversità di trattamento dei familiari vittime di mafia”. In attesa che il programma venga definito nei suoi dettagli con la partecipazione di personalità istituzionali di spicco, la comunità suterese rinnova il ricordo di Lillo Zucchetto e di tutte le vittime di mafia, per perseguire quei principi e quei valori che questi eroi hanno rappresentato, dando la possibilità alle future generazioni di poter vivere in un mondo migliore.


CAMPOFRANCO – LUNEDI’ SI AFFIDANO I LAVORI PER LO STADIO “A. VIRCIGLIO” 

di Rino Pitanza. Dopo circa tre anni di lunga burocrazia, è arrivato il giorno nel quale il Comune di Campofranco affiderà i lavori alla ditta che si occuperà di ristrutturare lo stadio “A. Virciglio” con l’adeguamento alle normative vigenti e il terreno di gioco in erba sintetica. Qualche settimana fa il sindaco Salvatore D’Anna e la sua giunta avevano comunicato il superamento delle pastoie burocratiche e annunciato la firma del contratto nei primi giorni di novembre. E proprio nella mattinata di domani l’amministrazione comunale da una parte e la ditta che eseguirà i lavori, firmeranno il tanto atteso contratto che darà inizio, al massimo tra venti giorni, ai lavori di ristrutturazione dello stadio. E la Giunta annuncia con soddisfazione l’evento di domani, Franco Pera, assessore allo sport: “Abbiamo lavorato in sinergia con gli uffici tecnico e contabile, con tempo ed energie per portare avanti questo progetto nonostante un periodo in cui tutta l’attività è condizionata dalle scelte del governo centrale e dalla crisi finanziaria che ha portato ad una drastica ed irrazionale riduzione dei trasferimenti”. Il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Ing. Michele Morreale dà alcune anticipazioni sul contratto che sarà firmato lunedì: “Sono stati acquisiti tutti i documenti necessari a comprovare la capacità giuridica, tecnica ed economica e finanziaria della ditta ed il corrispettivo dell’appalto viene determinato tenuto conto del ribasso offerto e degli oneri per la sicurezza. La ditta darà inizio ai lavori entro 20 giorni dalla data del verbale di consegna ed il tempo utile per ultimare i lavori in appalto è fissato in 180 giorni naturali decorrenti dalla data del verbale di consegna”. Anche per il sindaco Salvatore D’Anna “la stipula del contratto rappresenta un momento di soddisfazione per questa amministrazione che dal suo insediamento ha avuto l’obbiettivo di rendere fruibile la struttura. Abbiamo reso esecutivo il progetto, rinnovato i pareri necessari ed avviato la gara per l’aggiudicazione dei lavori alla quale hanno partecipato ben 79 imprese. Grazie ad un lavoro di sinergia con i competenti uffici comunali siamo riusciti a dare una accelerata a tutto l’iter burocratico ed a superare le difficoltà legate ai limiti imposti dal patto di stabilità e al fatto che il progetto risale ad alcuni anni addietro e presentava delle carenze.” Un passo avanti per tutti, bambini, ragazzi e giovani che coltivano la passione per il calcio e anche per l’Atletico Campofranco.


CAMPOFRANCO. SPAZZATURA: QUANTO PAGARE ? di Rino Pitanza. Si è svolto nei locali dell’ATO Ambiente CL 1 l’incontro tra il Comune di Campofranco con l’assessore al Bilancio Vincenzo D’Anna, il responsabile dell’area tecnico-ambientale ing. Salvatore Di Giuseppe e quello dell’area economico– finanziaria rag. Vito La Greca e i vertici ATO con il commissario liquidatore Elisa Ingala e Salvatore Rumeo dell’area Tecnica. La giunta comunale ha contestato il bilancio di previsione 2013, chiedendo e ottenendo la rivisitazione dell’intero piano finanziario elaborato dall’ATO nel giugno 2013. “Dopo un’attenta verifica del suddetto piano – comunica l’assessore D’Anna -  si è constatato che alcune voci di spesa possono essere ridotte perché si riferiscono ad attività non svolte o che si ritiene non vengano effettuate. È  stato contestato anche il costo di alcune voci di spesa: spazzamento e lavaggio strade, manutenzione automezzi, costi e spese varie che costituirebbero economie per il Comune”. Il liquidatore Elisa Engala ha evidenziato lo stato di disagio attuale nel non poter fruire con immediatezza dei dati, suddivisi per centro di costo, a causa della cessazione del contratto di lavoro di 3 unità, ama è stato sottoscritto l’impegno di fornire i costi da attribuire a Campofranco. Cosa che l’assessore D’Anna ritiene indispensabile per “consentire ai nostri uffici di definire la proposta da portare in Consiglio Comunale”. Dalla verifica del piano finanziario si potrà definire l’esatta quota a carico dei cittadini, mentre l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Salvatore D’Anna sta provvedendo all’accertamento catastale con eventuali utenze non inserite e verificando il rapporto tra i metri quadrati dichiarati con quelli effettivi, oltre a verificare tutte le possibilità di riduzioni per i cittadini derivanti sia dalla composizione del nucleo familiare che dalle agevolazioni previste per legge. L’attuale tariffa è stata suddivisa in due rate già scadute e l’eventuale differenza, a debito o a credito, sarà calcolata in fase di conguaglio 2013 come peraltro ribadito nell’affollata assemblea dei giorni scorsi.

CAMPOFRANCO – ADESIONE AL PROGETTO “BORN IN SICILY” L’amministrazione comunale di Campofranco guidata dal sindaco Salvatore D’Anna ha presentato la propria manifestazione di interesse a partecipare al progetto “Born in Sicily - Profeti in Patria”. Ne dà notizia l’assessore comunale Vincenzo D’Anna (nella foto) con lo scopo di “valorizzare le identità territoriali della Sicilia per rilanciare l'economia agricola e della pesca mediterranea – commenta il componente della giunta comunale – e sviluppare uno stretto rapporto di collaborazione tra Regione e Comuni nell'elaborazione delle Politiche dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea. Nel contempo, prosegue D’Anna, si potranno identificare al meglio le esigenze territoriali ai fini della programmazione dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea. E’ intenzione della nostra amministrazione, conclude l’assessore D’Anna, contribuire a realizzare un sistema unico di promozione, agricoltura, territorio e pesca mediterranea e costruire un circuito virtuoso tra istituzioni, imprese, scuole e cittadini e condividere risorse finanziarie, umane e strumentali. Tutti coloro che fossero interessati dovranno presentare istanza di adesione al Comune entro e non oltre il prossimo 30 ottobre utilizzando l’apposito modello che potrà essere ritirato presso il Comune, oppure scaricabile dal nostro sito istituzionale”.

NINO CALTAGIRONE, IL GIGANTE BUONO

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

PRIVACY::CONTATTACI

Sito web in fase di registrazione presso il Tribunale competente