COMITINI-Mostra di pittura di Filippo Baldo: un viaggio esotico nell’ interiorità

 

Conclusasi con successo la mostra di pittura dell’ artista grottese Filippo Baldo allestita presso il suggestivo Palazzo Bellacera del 1631.

Protagoniste 40 opere che ritraggono “il mondo visto dall’ artista mentre intinge di emozioni proprie il bianco della tela”. Ed è un mondo estremamente  affascinante quello che Baldo riporta su tela,   un mondo dai colori decisi che scaldano l’ anima, dai rossi e blu accesi, dalle tinte pastello che amalgamate tra loro regalano scenari unici e così il “suo” mare in tempesta,  le cui gradazioni del viola fanno da padrone, contaminano anche la cornice e richiamano ad una tempesta dell’ anima e dello spirito.

La flora ed i volti femminili, come i tratti e le sfumature riportano all’ esotismo con tutta la sua intensità e desiderio di evasione.

“Le mie opere nascono dalla voglia di mettermi in gioco non solo nel campo della pittura ma dell’ arte in genere-mi racconta anche della sua passione per la poesia e per la musica.”

 Una “lotta interna” quella dell’ artista che cerca di canalizzare l’ ispirazione del momento verso la forma d’ arte giusta. Anche la sua pittura si configura come “poetare” di un  viaggio alla scoperta di paesaggi e luoghi del cuore incontaminati dove l’ elemento sensuale è preponderante.

“Si apre un nuovo capitolo della mia vita- osserva con soddisfazione l’ artista- una nuova stagione che dedicherò totalmente all’ arte.”

Mi racconta poi della sua ispirazione: “Arriva un segnale improvviso che capto immediatamente e cerco di trasferire in pittura o in poesia”.

Il messaggio fondamentale che vuol veicolare attraverso l’ arte è quello della speranza!

Bilancio estremamente positivo per quest’ evento che ha registrato notevole presenza di visitatori e che è stato voluto fortemente dal sindaco di Comitini,  Nino Contino che ha espresso più volte la volontà di rendere il Palazzo Bellacera un rilevante centro artistico-culturale aperto a tutti.

 

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*