AGRIGENTO-Presentazione del libro “Microstorie del Mandorlo” di Paolo Cilona

Sarà presentato venerdì 8 marzo 2019 alle ore 17.00 nella Sala Zeus del Palacongressi di Agrigento “Microstorie del Mandorlo”, il nuovo libro di Paolo Cilona, storico, giornalista e scrittore sempre in prima linea per diffondere e preservare la cultura e le tradizioni locali.

In “Microstorie del Mandorlo”  narra fatti inediti o poco conosciuti che si legano alla tradizionale Sagra del Mandorlo e che mettono in risalto il vissuto e gli intrecci che si vengono a creare nel contesto della Sagra, evento avvolto da suggestioni e particolare energia.

Molteplici le  vicende che si intersecano nel testo, tra cui quella del  mecenate Barone Agnello che invitò tutti i gruppi a partecipare alla serata finale nel suo locale tra Agrigento e Siculiana e, per dare prova della sua generosità, offrì  delle botti di vino. Presi dall’ entusiasmo, i gruppi iniziarono a bere a più non posso, per cui in quella circostanza trecento giovani non riuscirono ad alzarsi per riprendere il viaggio di ritorno in pullman perché in stato di ebbrezza.

Un altro aneddoto si lega   al 1984, quando in occasione della Sagra arrivò ad Agrigento il “Carroccio” di Legnano,  una rappresentativa della manifestazione legnanese (Festa tradizionale che si svolge annualmente a Legnano dal 1935 per commemorare l’omonima battaglia combattuta il 29 maggio 1176 nei dintorni della città tra le truppe della Lega Lombarda e l’esercito imperiale di Federico Barbarossa). Tradizionalmente il carro è trainato da sei buoi bianchi ma ad Agrigento vennero utilizzati vacche di colore rosso che, per l’ occasione,  furono dipinte di bianco e coperte con drappi per coprirne le mammelle, ma purtroppo “l’ ingegno” e la capacità di ovviare degli agrigentini non fu ben apprezzato dal sindaco di Legano!!

“Dietro alle grandi manifestazioni ci sono sempre fatti che mettono a nudo personaggi di cronaca, di folklore e di ambiente-sottolinea lo scrittore Paolo Cilona-per cui tutti questi racconti hanno una sola direzione: quella di mettere in luce le peculiarità dell’ uomo. Raccontare queste storie che non sono di conoscenza generale diventa una specificità.”

La Sagra, poi,  continua ad esercitare un forte richiamo perché è passione e partecipazione; spesso ci si accosta ad essa nella speranza di creare amicizie e legami che possono sfociare anche in altro: “La sagra è portatrice di matrimoni. ne sono nati circa 50-osserva il Prof. Cilona.”

Relatori della serata saranno  la giornalista Margherita Trupiano, lo scrittore Salvatore Indelicato e lo storico Gerlando Cilona. Interverranno, insieme all’autore, il sindaco Firetto, il presidente dell’Ente Parco dei Templi, Bernardo Campo e  il direttore Parco Archeologico Valle dei Templi Giuseppe Parello.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*