Ambasciator non porta pena

   

 

Ovvero, chi porta le notizie non è colpevole della sofferenza che può arrecare, non può essere ritenuto responsabile se riferise informazioni sgradevoli. La frase viene abitualmente usata in modo scherzoso, quando si riferisce ad una notizia non proprio benaccetta, ma che non dipende dalla volontà di chi la comunica. Da secoli, l’ambasciatore è un personaggio che, secondo le più antiche norme della cavalleria, non può essere toccato dai nemici. La sua immunità istituzionale viene presa in prestito nel linguaggio comune, per salvarsi anche da semplici lamentele.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*