ARAGONA- Incontro sul “Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani”

Aragona 16 Gennaio 2020-Si è svolto  l’ incontro Informativo sul “Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani”.

Presenti  il Sindaco Giuseppe Pendolino con la sig.ra Liliana   Rizzo, le associazioni di volontariato Vincenziano e Donazione Sangue (adas), la responsabile provinciale Cesvop Paola Caracappa e  la responsabile Progettazione del Cesvop di Palermo Marcella Silvestre che ha illustrato il progetto che facilita la collaborazione  tra amministrazione e cittadini  per condividere la cura, la conservazione e la manutenzione dei beni comuni urbani ed il miglioramento della  loro qualità e fruibilità  collettiva. Tutto ciò può realizzarsi attraverso  dei patti di collaborazione  in cui i cittadini attivi, i soggetti, singoli, associati o comunque riuniti in formazioni sociali, anche di natura imprenditoriale o a vocazione sociale si attivano per la cura e rigenerazione dei beni comuni urbani inseriti nel regolamento.

Potranno essere fatti interventi di recupero,  trasformazione ed innovazione dei beni comuni che incidono sul miglioramento della qualità della vita nella città. Cura di aree verdi, piazze, strade, marciapiedi e altri spazi pubblici o aperti al pubblico, di proprietà pubblica o assoggettati ad uso pubblico. Il progetto prevede anche un canale di comunicazione sul sito del Comune in cui  amministrazione garantisce la   massima pubblicità e trasparenza.

Il Sindaco ha accolto positivamente il progetto ed ha ringraziato i responsabili Cesvop per la loro disponibilità a collaborare alla sua realizzazione, scambiandosi i vari contatti con i referenti per proseguire il dialogo che porterà all’approvazione del progetto che si concluderà con una assemblea in cui tutta la cittadinanza sarà invitata a partecipare. Il regolamento è stato già approvato nei  comune di Licata, Sciacca, Ribera e Santo Stefano di Quisquina.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*