CAMPOFRANCO – “Caro nonno Fofò Virciglio, non ti ho conosciuto ma…”

 

 

 

 

 

 

 

Alfonso Virciglio, sindaco di Campofranco per 25 anni consecutivi, è stato ricordato dalla famiglia, davanti ad una sala parrocchiale stracolma di amici e conoscenti, nel ventennale della sua scomparsa. Tra gli interventi, partico-larmente toccante quello della nipote Clara che riportiamo integralmente.

“Ripensando alla mia giovane età, ripensando ai momenti trascorsi con la mia famiglia, mi viene in mente una persona: mio nonno Fofò. Mio nonno è stato fin dal principio l’essenza della famiglia, la nostra “fonte” di ispirazione. Io non ho avuto il grandissimo onore di conoscere colui che è stato il riferimento portante di Campofranco, ma ogni giorno, ogni ora della mia vita dico: eccomi sono qui. Sono qui al servizio della comunità, come ha fatto per molti anni un grande uomo, mio nonno. Non potrei usare parole migliori per descrivere la persona che ha fatto la storia di Campofranco. Mio nonno non fu solo un sindaco, ma anche il meraviglioso papà della mia splendida madre Ilaria e dei miei amatissimi zii Rino e Rossana. E, oltre che un sindaco e papà, cosa più importante, fu un maestro di vita. Io però vorrei ringraziare in particolare mia nonna Rosina perché mi ha testimoniato la storia di questo esemplare uomo. Ma il pensiero che risalta nella mente di tutti è che il nonno suonava, suona e suonerà per sempre dentro di noi come un’ armoniosa chitarra.”  Clara Gentile

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*