ECCELLENZA – Campofranco e Nissa senza gol ma con tante proteste

 

 

 

 

 

(Foto Lorenzo Schillaci) Se due squadre, dopo aver pareggiato una buona gara, protestano in maniera vibrata contro l’operato della terna arbitrale, qualcosa di fondo sicuramente c’è. Finisce senza reti il derby nisseno tra un Campofranco che ha provato a vincere ma con poco ordine ed una Nissa che alla fine ha trovato il punto che cercava. Una gara che ha visto anche delle occasio-ni da entrambe le parti con il Campofranco che alla fine ne conta di più davanti ad Ammendola che però resta imbattuto. Nel dopo gara entrambe le società hanno fortemente e pesantemente protestato per l’operato dell’arbitro: il Campofranco per un rigore al 92’ tanto netto che è stato giudicato tale anche dagli avversari, mentre la Nissa per le espulsioni di Ascia, Ammendola e Ferraro comminate dagli assistenti e che impediranno ai tre di essere presenti domenica contro la capolista Troina. Il Campofran-co che tiene il pallino del gioco per i primi minuti mentre la Nissa con Di Franco mette ordine al proprio gioco e si fa vedere dalle parti di Lo Nardo. L’occasione più ghiotta capita al Campofranco al 28’ con una bella azione di Costa che mette in mezzo per l’accorrente Abbate che solo davanti al portiere manda incredibilmente a lato. La Nissa risponde con le punizioni di Di Franco che non hanno l’esito sperato. Sul finire del tempo un tiro al volo di Polito da pochi passi termina alto. La ripresa si apre con l’espulsione di Ascia per doppio giallo, ma per tutto il tempo il Campofranco non approfitta dell’uomo in più contro una Nissa che, di contro, non fa vedere l’inferiorità numerica. Il Campofranco, che spesso rimane con i quattro in difesa, ci prova con Costa con Ammendola che respinge in maniera plastica e il conseguente tiro di Ribeiro viene ribattuto in angolo a porta vuota. La Nissa risponde con Martorana che trova la respinta di Kouyo. Il Campofranco spinge di più alla mezzora con Serio, Corso e Giovenco ma senza esito e va vicino al gol con Costa, ma ancora Ammendola respinge in mischia. Occasione per la Nissa con Caruso che tira a botta sicura, ma Lo Nardo compie la prodezza di mandare in angolo Nei minuti di recupero il “giallo”: un tiro verso la porta della Nissa è fermato nettamente con la mano: tutti aspettano il calcio di rigore, probabilmente anche gli avversari, ma l’arbitro lascia correre tra le proteste dei giallorossi. Il nervosismo sale e un assistente richiama l’arbitro: rosso al portiere Ammendola, probabilmente per qualche parola di troppo). Stessa situazione un minuto dopo dall’altro lato con l’altro assistente che fa espellere Ferraro dalla panchina per proteste. A fine gara forti le proteste del presidente della Nissa Natale Ferrante che fa la voce grossa verso i vertici dell’AIA chiedendo rispetto per la propria squadra, mentre dal lato Campofranco le rimostranze sono per quel rigore negato che avrebbe cambiato le sorti della gara e anche dell’intera stagione. Alla fine un pareggio che serve poco al Campofranco che non migliora la posizione in classifica soprattutto in prospettiva. La Nissa si prende il punto ma è rimaneggiato per la gara contro il Troina. A breve le immagini della gara e l’intervista (da non perdere) al presidente della Nissa Ferrante.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*