MARIANOPOLI – In Consiglio comunale è polemica. Botta e risposta per i …cani.

sindaco_montagna

img_0033

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Consiglio comunale movimentato, quello svoltosi a Marianopoli dove i dodici componenti erano chiamati ad appro-vare il Documento Unico di Programmazione 2016 – 2018 e il bilancio di previsione 2016, cosa avvenuta all’unanimi-tà con la sola astensione dei due consiglieri di minoranza Noto e Cannella. Tra i banchi della maggioranza, non è passata inosservata la presenza di Orazio Immordino e Giuseppe Vena venuti per l’occasione da Cuneo e Milano dove lavorano. “In chiusura dei lavori, fanno sapere il sindaco Carmelo Montagna (nella foto a sinistra)  e la sua giunta, si è dovuta registrare una serrata polemica e contestazione prima consiliare e poi dei presenti in sala, contro l’atteggiamento del Presidente del Consiglio Acquisti che, dopo averne discusso in conferenza dei capigruppo e dopo averlo inserito all’ordine del giorno, ha impedito prima la discussione e poi bloccato la votazione del Regolamento per l’adozione dei cani abbandonati, per motivo burocratico e formale. Con rammarico, continuano sindaco e assessori, si deve sottolineare che la decisione del Presidente allontana la soluzione per il grave problema della lotta al randagismo, con l’aggravante che i cittadini, oltre a vedersi premiati per senso civico, avrebbero risparmiato subito fino a 250 euro sulla bolletta. Acquisti avrebbe potuto fare a meno di alimentare ulteriori discussioni confuse.” Pronta la replica del presidente del Consiglio comunale Giuseppe Acquisti (nella foto a destra).  “La mancata discus- sione del regolamento per l’adozione dei cani abbandonati è stata dettata dal semplice fatto che si tratta di un argomento dove c’è bisogno del parere del responsabile dell’ufficio di Ragioneria, parere essenziale in quanto è presente una spesa. Già nella conferenza dei capigruppo, continua Acquisti, avevo evidenziato questo particolare ai capigruppo, ma in consiglio la delibera è arrivata senza il necessario parere. Non ho assolutamente bloccato o impe-dito la discussione dell’argomento, ho solo messo in atto quanto la legge impone di fare in casi del genere.“ La pre-sentazione della delibera, si era resa necessaria per cercare di arginare e trovare soluzione al grave problema della lotta al randagismo e con la possibilità per i cittadini di Marianopoli di avere un risparmio sulla bolletta della spazzatura, collegata all’adozione dei cani. L’argomento, munito dei relativi ed obbligatori pareri degli organi preposti, verrà trattato nella prossima seduta di Consiglio.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*