PALERMO – Premio nazionale di poesia in vernacolo siciliano “G. Meli”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Al via la XXII  Concorso Nazionale di Poesia in vernacolo siciliano “Giovanni Meli” promossa dall’ Accademia Nazionale di Lettere, Arti e Scienze “Ruggero II di Sicilia”, dedicato al grande poeta e drammaturgo palermitano.

Si può partecipare entro e non oltre il 28 Febbraio 2019.

Ecco il regolamento:

  1. Si partecipa con un massimo di tre poesie in vernacolo siciliano non manoscritte, ognuna in tre copie, anche edite, ma non premiate col primo, secondo e terzo premio, pena l’esclusione dal concorso.

  2. Il tema è libero.

  3. Il contributo di partecipazione è di 25 euro (Venticinque / 00), a parziale copertura delle spese di partecipazione, organizzazione e Segreteria e si versa o in contanti o a mezzo di Assegno Bancario non trasferibile, intestato all’ing. Giuseppe Livreri – via E. Notarbartolo, 15, Palermo – 90141.

  4. Nella busta contenete gli elaborati non firmati, dovrà essere inserita una busta più piccola chiusa con le generalità dell’autore, l’indirizzo, il numero telefonico fisso o cellulare e, se in possesso, l’e-mail.

  5. Le poesie partecipanti al Concorso non devono superare le due cartelle e non saranno restituite.

  6. Le buste con gli elaborati vanno spediti al Presidente dell’Accademia ing. Giuseppe Livreri, vie E. Notarbartolo 15, 90141 Palermo (Tel. 091-6257018 / Cel. 3284170156) entro e non oltre il 28 Febbraio 2019, oppure possono essere consegnati brevi manu al Presidente, all’indirizzo di cui sopra, previo appuntamento telefonico, sempre entro il termine di scadenza fissato.

  7. Al 1° Premio Assoluto sarà consegnato il Gran Trofeo d’Onore dell’Accademia, il Diploma con la nomina di Accademico e il diploma di partecipazione con Merito al Concorso. Ad altri 9 (nove) concorrenti premiati saranno assegnati coppe e relativi Diplomi di Partecipazione con Merito. Altri 10 (Dieci) concorrenti segnalati con merito, saranno assegnate Medaglie Accademiche del Concorso e relativi Diplomi di Segnalazione d’Onore. Saranno altresì assegnati due premi Speciali: uno della Giuria e uno del Presidente dell’Accademia “Ruggero II di Sicilia”.

  8. I Dieci vincitori e gli altri Dieci segnalati saranno avvertiti a mezzo lettera prioritaria. Essi dovranno ritirare personalmente i Premi assegnati. Sono ammesse le deleghe. I premi rimarranno a disposizione dei premiati per 3 (tre) mesi. Trascorso tale periodo, saranno messi in palio per il prossimo Concorso.

  9. Durante la Cerimonia di premiazione saranno lette le recensioni dei vincitori del primo; del secondo e i due premi speciali della Giuria e del Presidente. Gli elaborati più meritevoli saranno pubblicati sull’Antologia “Vita Accademica” A. A. 201/2019, Alcune riviste letterarie, ben note in campo nazionale, pubblicheranno i nomi dei vincitori e dei segnalati. I nomi dei componenti la Giuria saranno resi noti durante la cerimonia di premiazione. Il giudizio della Commissione Giudicatrice è inappellabile. La cerimonia di premiazione sarà entro la seconda decade di Maggio 2019.

  10. Il Concorso Nazionale “Giovanni Meli” non è patrocinato da alcun Ente pubblico o privato.

  11. La partecipazione al Concorso comporta l’accettazione automatica delle leggi vigenti della privacy e del presente regolamento.

  12. Tutti i concorrenti al Concorso, vincitori e non, saranno avvertiti con lettera postale. Per eventuali maggiori informazioni, telefonare o scrivere al Presidente dell’Accademia Ing. Giuseppe Livreri, ovvero inviare una all’indirizzo e-mail   pippolivreri@libero.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*